Perchè è importante la respirazione?

La respirazione è un aspetto essenziale nello yoga. Controllare il respiro porta a controllare la mente ed è questo che distingue lo yoga dal semplice esercizio fisico. Tutto ciò è talmente importante che uno yogin, un mastro di yoga, non misura la sua vita in anni, ma nel numero di respirazioni che gli sono state destinate. Se respira affrettatamente sciupa il tempo che gli resta da trascorrere sulla terra.

La maggior parte di noi tende a non respirare quasi del tutto. Infatti, utilizziamo forse un terzo della nostra capacità polmonare, coinvolgendo solo la parte alta dei polmoni. Il torace si muove appena e la respirazione tende a essere rapida e superficiale, con la conseguenza che immettiamo solo una piccola quantità d’aria, che è invece essenziale per la salute del corpo e degli organi interni. La respirazione dovrebbe coinvolgere la parte più alta dei polmoni, sotto le clavicole, la parte centrale, dove si espande la casa toracica e la parte inferiore. La respirazione che immette l’aria in questa parte bassa dei polmoni si chiama addominale, ed è quella che dà il massimo apporto di aria alla regione polmonare più estesa.

E’ una respirazione lenta e profonda. L’inspirazione deve avvenire attraverso il naso, i pelli delle narici trattengono la polvere e la mucosa interna contribuisce a uccidere i germi. L’aria che transita attraverso le cavità nasali e riscaldata e immessa nei polmoni a una giusta temperatura. Respirando con la bocca si perdono tutti questi benefici.

La consapevolezza della respirazione è utile quando si eseguono le posizioni: l’inspirazione (inalazione dell’aria nei polmoni) e l’espirazione(espulsione dell’aria dai polmoni) sono entrambe utilizzate in modo da facilitare l’esecuzione. Se presterete particolare attenzione al ritmo del respiro, vi rendete conto di quanto sarete facilitati.

 

Un grammo di pratica é meglio di tonellate di teoria.

Capovolgi il tuo punto di vista.

Respira...

Ritrova te stesso.

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo.

Perchè è importante la respirazione?

La respirazione è un aspetto essenziale nello yoga. Controllare il respiro porta a controllare la mente ed è questo che distingue lo yoga dal semplice esercizio fisico. Tutto ciò è talmente importante che uno yogin, un mastro di yoga, non misura la sua vita in anni, ma nel numero di respirazioni che gli sono state destinate. Se respira affrettatamente sciupa il tempo che gli resta da trascorrere sulla terra.

La maggior parte di noi tende a non respirare quasi del tutto. Infatti, utilizziamo forse un terzo della nostra capacità polmonare, coinvolgendo solo la parte alta dei polmoni. Il torace si muove appena e la respirazione tende a essere rapida e superficiale, con la conseguenza che immettiamo solo una piccola quantità d’aria, che è invece essenziale per la salute del corpo e degli organi interni. La respirazione dovrebbe coinvolgere la parte più alta dei polmoni, sotto le clavicole, la parte centrale, dove si espande la casa toracica e la parte inferiore. La respirazione che immette l’aria in questa parte bassa dei polmoni si chiama addominale, ed è quella che dà il massimo apporto di aria alla regione polmonare più estesa.

E’ una respirazione lenta e profonda. L’inspirazione deve avvenire attraverso il naso, i pelli delle narici trattengono la polvere e la mucosa interna contribuisce a uccidere i germi. L’aria che transita attraverso le cavità nasali e riscaldata e immessa nei polmoni a una giusta temperatura. Respirando con la bocca si perdono tutti questi benefici.

La consapevolezza della respirazione è utile quando si eseguono le posizioni: l’inspirazione (inalazione dell’aria nei polmoni) e l’espirazione(espulsione dell’aria dai polmoni) sono entrambe utilizzate in modo da facilitare l’esecuzione. Se presterete particolare attenzione al ritmo del respiro, vi rendete conto di quanto sarete facilitati.