Bhastrikah pranayama - Il mantice

 

 

La parola Bhastrikah significa "mantice" di conseguenza Bhastrikah pranayama viene anche chiamato respiro a mantice, dato che l’aria viene espulsa in maniera forzata dai polmoni con lo stesso effetto prodotto dal mantice del fabbro. Il mantice aumenta il flusso dell’area sul fuoco, producendo più calore, similmente Bhastrikah pranayama incrementa il flusso di area producendo calore in tutto il corpo, purificando cosi anche la mente.

Benefici:

È una tecnica molto efficace per eliminare le turbolenze mentali.

Produce calore nel corpo e incrementa l’appetito.

Aiuta a ridurre l’eccesso di grasso nella ragione addominale.

Fornisce molto ossigeno ai polmoni, riduce il livello di anidride carbonica in questi.

Rimuove i disordini del sistema respiratorio, migliora l’efficienza del sistema nervoso.

È una pratica molto utile, che può essere eseguita durante il travaglio di parto, dopo alcuni mesi di appropriata preparazione.

Brucia le tossine e rimuove le malattie dei dosa: Kapha, muco, Pitta, bile e Vata, vento. (A causa del rapido ricambio di aria nei polmoni avviene un aumento dello scambio di ossigeno e anidride carbonica nel circolo ematico. Questo processo stimola il metabolismo producendo calore e eliminando gli scarti e le tossine. Il movimento del diaframma inoltre massaggia e stimola gli organi interni, tonificando il sistema digestivo).

Pratica eccellente per gli asmatici e coloro che soffrono di malattie polmonari. Allevia l’infiammazione della gola e l’accumulo di muco.

Bilancia e rafforza il sistema nervoso, producendo pace, tranquillità e una mente acuta e focalizzata, preparandola a ottenere gli obiettivi desiderati.

Utile nella stimolazione delle funzioni digestive, nel diabete e nelle sinusiti.

Molto utile nel mantenere e stimolare il sistema respiratorio incluso il diaframma e bronchi.

Fornisce una boccata d’ossigeno al cervello. È una sorgente di sentimenti positivi. È il miglior antidoto per la depressione e per simili problemi emotivi. Questi effetti si spiegano per il fatto che il sistema nervoso centrale è parte integrante del sistema respiratorio, in particolare quella parte del sistema che è formato dai neuroni del midollo allungato, localizzati nella porzione del tronco encefalico e che controlla le funzioni autonome del respiro spontaneo. La colonna vertebrale fa parte del percorso neurale e rilascia costantemente i segnali che partono dal cervello. Il midollo è un punto di congiunzione che invia informazioni e man mano viene influenzato dall’efficacia della respirazione.

Dona salute generale.

Tratto dal libro Yoga Vidya – Un libro ispirata alla tradizione di Swami Ananda Chaitanya.

Un grammo di pratica é meglio di tonellate di teoria.

Capovolgi il tuo punto di vista.

Respira...

Ritrova te stesso.

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo.

Bhastrikah pranayama - Il mantice

 

 

La parola Bhastrikah significa "mantice" di conseguenza Bhastrikah pranayama viene anche chiamato respiro a mantice, dato che l’aria viene espulsa in maniera forzata dai polmoni con lo stesso effetto prodotto dal mantice del fabbro. Il mantice aumenta il flusso dell’area sul fuoco, producendo più calore, similmente Bhastrikah pranayama incrementa il flusso di area producendo calore in tutto il corpo, purificando cosi anche la mente.

Benefici:

È una tecnica molto efficace per eliminare le turbolenze mentali.

Produce calore nel corpo e incrementa l’appetito.

Aiuta a ridurre l’eccesso di grasso nella ragione addominale.

Fornisce molto ossigeno ai polmoni, riduce il livello di anidride carbonica in questi.

Rimuove i disordini del sistema respiratorio, migliora l’efficienza del sistema nervoso.

È una pratica molto utile, che può essere eseguita durante il travaglio di parto, dopo alcuni mesi di appropriata preparazione.

Brucia le tossine e rimuove le malattie dei dosa: Kapha, muco, Pitta, bile e Vata, vento. (A causa del rapido ricambio di aria nei polmoni avviene un aumento dello scambio di ossigeno e anidride carbonica nel circolo ematico. Questo processo stimola il metabolismo producendo calore e eliminando gli scarti e le tossine. Il movimento del diaframma inoltre massaggia e stimola gli organi interni, tonificando il sistema digestivo).

Pratica eccellente per gli asmatici e coloro che soffrono di malattie polmonari. Allevia l’infiammazione della gola e l’accumulo di muco.

Bilancia e rafforza il sistema nervoso, producendo pace, tranquillità e una mente acuta e focalizzata, preparandola a ottenere gli obiettivi desiderati.

Utile nella stimolazione delle funzioni digestive, nel diabete e nelle sinusiti.

Molto utile nel mantenere e stimolare il sistema respiratorio incluso il diaframma e bronchi.

Fornisce una boccata d’ossigeno al cervello. È una sorgente di sentimenti positivi. È il miglior antidoto per la depressione e per simili problemi emotivi. Questi effetti si spiegano per il fatto che il sistema nervoso centrale è parte integrante del sistema respiratorio, in particolare quella parte del sistema che è formato dai neuroni del midollo allungato, localizzati nella porzione del tronco encefalico e che controlla le funzioni autonome del respiro spontaneo. La colonna vertebrale fa parte del percorso neurale e rilascia costantemente i segnali che partono dal cervello. Il midollo è un punto di congiunzione che invia informazioni e man mano viene influenzato dall’efficacia della respirazione.

Dona salute generale.

Tratto dal libro Yoga Vidya – Un libro ispirata alla tradizione di Swami Ananda Chaitanya.